Mucopolisaccaridosi di tipo VII (gene GUSB, Brazilian Terrier)

La mucopolisaccaridosi VII è una malattia da accumulo lisosomiale causata da mutazioni nel gene GUSB che codifica la beta-glucuronidasi responsabile della degradazione dei mucopolisaccaridi (glicosaminoglicani) nel lisosoma.

Sintomi

La mucopolisaccaridosi VII nel cane è caratterizzata da una serie di sintomi. Nel primo mese di vita, i cani affetti mostrano anomalie facciali, orecchie basse e torace largo. L'opacità corneale è evidente a 8 settimane di età e sono presenti anche teste sproporzionatamente grandi. Nelle urine si rileva un eccesso di mucopolisaccaridi. Tra il secondo e il quinto mese, i cani manifestano difficoltà a stare in piedi, problemi articolari e una significativa displasia epifisaria. Possono anche presentare anomalie cardiache come l'insufficienza mitralica e l'aneurisma aortico.

Gestione della malattia

Attualmente non è stata trovata una cura definitiva per la mucopolisaccaridosi VII. La gestione della malattia si concentra sull'assistenza di supporto e sul trattamento sintomatico per controllare il dolore. Tuttavia, la terapia genica, che utilizza un vettore retrovirale che esprime la beta-glucuronidasi canina, si è dimostrata efficace nel migliorare i sintomi della malattia. Si raccomandano test genetici e strategie di allevamento per evitare l'ereditarietà della malattia nelle generazioni future.

Base genetica

Questa malattia segue una modalità di ereditarietà autosomica recessiva. L'ereditarietà autosomica recessiva significa che il cane, indipendentemente dal sesso, deve ricevere due copie della mutazione o della variante patogena per essere a rischio di sviluppare la malattia. Entrambi i genitori di un cane affetto devono essere portatori di almeno una copia della mutazione. Gli animali portatori di una sola copia della mutazione non hanno un rischio maggiore di sviluppare la malattia, ma possono trasmettere la mutazione alle generazioni future. È sconsigliato l'accoppiamento tra cani portatori di varianti genetiche che possono causare la malattia, anche se non presentano sintomi.

Rapporto tecnico

La mucopolisaccaridosi VII è caratterizzata dall'accumulo di glicosaminoglicani nei lisosomi a causa della carenza di beta-glucuronidasi codificata dal gene GUSB. La beta-glucuronidasi è un'idrolasi acida che scompone i glicosaminoglicani contenenti glucuronato. La mancanza o la disfunzione di questo enzima provoca l'accumulo di glicosaminoglicani nei lisosomi, portando ai sintomi caratteristici della malattia. Una mutazione nonsense (c.866C>T) che colpisce un dominio altamente conservato della beta-glucuronidasi è stata identificata nella razza Terrier brasiliano. Questa mutazione probabilmente altera la struttura o la funzione della proteina, poiché i cani affetti non mostrano praticamente alcuna attività enzimatica residua (0,2%). Inoltre, nei Terrier brasiliani è stata osservata una comparsa più precoce dei sintomi, il che indica la gravità della mutazione e il suo impatto sull'attività enzimatica.

Le razze più colpite

  • Terrier brasiliano

Bibliografia

Non conoscete ancora la vera natura del vostro cane?

Svelate i segreti del DNA del vostro animale domestico con le nostre due gamme.

starter

Razze + Tratti fisici

advanced

Salute + Razze + Tratti fisici

Promozione Giornata del DNA

Solo fino al 25 aprile

-15% sui nostri test di DNA per cane

Usa il nostro codice DNA15